buzzoole code

Alfa Romeo Giulia contro Audi A4: ecco le dotazioni di serie (FOTO) Giulia contro Audi A4, emozioni contro tecnologia, il risultato non è affatto scontato

Fallo sapere ai tuoi amici

Una delle rivali più accanite per Giulia sarà la nuova Audi A4 un concentrato di tecnologia e razionalità tedesca. Abbiamo analizzato i listini delle due vetture e confrontato le dotazioni di base, sintetizzando il tutto nell’immagine riportata da Ignoranza Vaggara su . Ecco il risultato dell’analisi:

Fari Xenon: disponibili su Audi A4, non sono presenti su Giulia.
Assistente cambio corsia: di serie su Giulia per Audi è un optional.
Sistema anticollisione: entrambe le vetture sono equipaggiate con questo dispositivo.
Climatizzatore bizona: c’è sull’Alfa mentre l’A4 deve accontentarsi dell’automatico monozona.
Radio con Bluetooth: entrambe le vetture sono equipaggiate con questo dispositivo.
Cerchi in lega da 16”: entrambe le vetture sono equipaggiate con questo dispositivo.
Cruise control: per Audi è solo un limitatore di velocità, su Giulia il funzionamento è completo.
Sensore crepuscolare: di serie per l’italiana è un’opzione per la tedesca.
Sensore pioggia: disponibile su Giulia non sull’Audi.
DRL alogeni: si per Giulia no per Audi.
DRL a Led: no per l’Alfa Romeo mentre A4 li monta.

Fonte: .com

Il prezzo dell’Alfa Romeo Giulia nella sua versione base (2.2 Turbo Diesel 150cv) è di 35’500€ mentre l’Audi A4 2.0 TDI 150cv costa 36’650€.

Iscriviti alla nostra VIP AREA ed entra nel Club di Motori più esclusivo!


Ti piace Small-business-internet-marketing.info? Aiutaci a crescere,

2 thoughts on “Alfa Romeo Giulia contro Audi A4: ecco le dotazioni di serie (FOTO)

  • 10 maggio 2016 at 17:25
    Permalink

    Ma solo a me sembra una tamarrata stile giapponesi e la Audi A3 per esempio, mi fa una libidine sia come volante, interni, guidabilita’ ed estetica????

    Reply
  • 12 maggio 2016 at 16:03
    Permalink

    Penso che ora come ora chi compra A4 e non Giulia è solo una persona di mente chiusa che non accetta i cambiamenti. Se per una volta hanno fatto una vettura prestazionalme migliore bella e meno costosa non c’è motivo di non comprarla soprattutto se italiana. Al supermercato si è una macchina valida No?

    Reply

Rispondi o lascia un commento